Relax Immobiliare -Il primo blog per aspiranti investitori immobiliari: Come investire in immobili in Florida .

venerdì 4 novembre 2016

Come investire in immobili in Florida .

Sono sempre stato un investitore attaccato al mio territorio ,difficilmente esco dai miei confini .La conoscenza dei prezzi di mercato per un investitore e' la prima regola per avere successo costante e duraturo.

Ho sempre pero' dato uno sguardo fuori dal mio "recinto " e in particolar modo agli investimenti negli Usa .

Mi hanno sempre affascinato .
Siccome le cose non accadono mai per caso ho conosciuto un bravissimo investitore immobiliare in Florida che mi sta dando consigli preziosi su come affrontare e come investire in quel fantastico posto.
Non posso certo studiare il mercato della Florida dall'Italia e quindi ho necessita' di una persona esperta che mi possa guidare passo passo per i miei investimenti all'estero .
Ho chiesto a Robert di dare anche a voi dei consigli su come investire in Florida e lui ha subito accettato .Ecco le sue impressioni ed esperienze ....




Ciao a tutti gli amici di Relax Immobiliare, per prima cosa lasciate che mi presenti: il mio nome è Robert De Musso e sono un investitore immobiliare.
Lo so questo è un blog per aspiranti investitori immobiliari ma il mio percorso è un po’ diverso. Ho alle spalle 16 anni di onorata carriera qui in Italia tra aste e stralci ma quando ho visto la crisi incombere mi sono ricordato di un posto che frequentavo per altri motivi sin dal lontano 1984: la Florida.

Chi conosce Franco sa bene che la sua ispirazione è stata Nothing Down, il libro di Robert Allen che insegna come guadagnare con gli immobili senza soldi. Franco ha adattato quelle regole perfettamente al mercato italiano e siamo benissimo in grado di replicare quelle tecniche anche da noi.
Oggi però non voglio parlarvi del mercato immobiliare italiano ma di quello americano ed in particolare della Florida.

Da decenni investitori da tutto il mondo portano lì i loro soldi per sfruttare le peculiarità e le opportunità che quel mercato offre. Ve ne cito un paio giusto per darvi un’idea.
Avete mai provato ad acquistare un immobile, magari all’asta o a stralcio, e a metterlo a reddito?
Chi l’ha fatto sa quanto è importante scegliere il giusto inquilino: se quest’ultimo non paga infatti noi non siamo tutelati e rischiamo di perdere molto tempo e molti soldi per cercare di liberare il nostro immobile.
Ma come noi siamo i proprietari e la legge non ci tutela? Esatto, proprio così purtroppo…

In Florida se l’inquilino non paga arriva lo sceriffo che nel giro di tre settimane libera l’immobile, l’inquilino se si fa trovare ancora dentro casa rischia il penale e se non paga rischia la segnalazione come cattivo pagatore con tutte le conseguenze che questo comporta. Tu per giunta non perdi nulla perché ti tieni la cauzione.

Vi faccio vedere una foto che ho scattato in Florida nel 2012, mi è rimasta impressa: è un avviso di eviciton in cui lo sceriffo avvisava che alle 10:29 di quel giorno sarebbe intervenuto per la liberazione dell’immobile


Da quelle parti l’affitto è garantito dalla legge ed i tempi per trovare un nuovo inquilino sono molto, molto ridotti (nella zona dove opero io non arrivano ad un mese).
Questo è un primo aspetto che ci fa capire perché la Florida è così amata dagli investitori di tutto il mondo.
Un secondo aspetto molto importante è relativo ai prezzi: a parità di affitto mensile percepito il costo dell’immobile è molto, molto inferiore rispetto a noi. Stiamo parlando del prezzo di un grande box in una città italiana.
E non sto parlando di occasioni, aste o don’t wanters. Sto parlando dei normali prezzi di mercato.

Con un investimento di 80-100 mila dollari puoi avere una rendita mensile superiore ai 1.000 $.
Hai mai provato a metterli in banca? Prova e poi dimmi quello che rendono…se rendono perché c’è il serio rischio che non te li ritrovi più.

Queste sono solamente le basi, quasi si fa fatica a chiamarle investimenti.
Perché le aste ci sono anche lì (funzionano in maniera un po’ differente), i don’t wanters si trovano anche lì e ci sono delle modalità di investimento che noi neanche immaginiamo. Magari ne parleremo strada facendo.
D’altronde Nothing Down è nato proprio a partire dal mercato immobiliare americano: vuol dire che le opportunità ci sono non credi?
Ci sono tante altre cose che si possono dire quando si parla di Florida: che si trova a due passi dai Caraibi (le coste di Cuba distano dalle coste floridiane meno di quanto la Sardegna dista dall’Italia), che è il Paese del Sole e che in alcune città c’è una media di 361 giorni di sole l’anno.

E si potrebbe anche parlare della gestione del tuo investimento: in America è tutto perfettamente organizzato per la gestione a distanza tramite professionisti certificati che si prendono cura delle tue proprietà al 100%.

Io stesso vado giù una o due volte l’anno ma più per divertimento che per altro. L’ultima volta ne ho approfittato per fare il giro delle Everglades in kayak.
Per il momento però ci fermiamo qui, magari ne riparleremo più avanti.
Alla prossima e come dicono da quelle parti…
Have a Sunshine Day!
Robert

8 commenti:

  1. molto interessante grazie Franco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco,

      sono felice che ti sia piaciuto, se vuoi approfondire ti aspetto al webinar di mercoledì 23 novembre alle ore 19. Questo è il link per iscriverti

      http://webinar.getresponse.com/SVrUl/crea-il-tuo-cashflow-con-gli-immobili-in-florida

      Un saluto

      Robert

      Elimina
    2. Sembra davvero interessante, lei ha per caso un altro webinar in programma? mi piacerebbe partecipare eventualmente.
      Grazie mille da Emanuele

      Elimina
    3. Ciao Emanuele,

      a breve sarà disponibile la registrazione via mail. Per il momento non abbiamo in programma altri webinar, comunque se hai delle domande sono a disposizione.


      Robert

      Elimina
  2. E' vero per 80k o 100k USD compri però un 2 bedrooms, 2 baths Condo; non di più; e lo puoi fittare dai 700 ai 1000 USD a seconda di molte variabili. Devi aggiungere però il costo del property management, i rischi naturali cui la Florida è soggetta ( Storms, allagamenti, Tornados etc.) ed anche il rischio cambio. Politica della Fed è tenere basso il dollaro per poter esportare il made in USA. Credo che oramai anche in Italia si fanno buoni affari, se li sai fare. E poi dovendo scegliere tra il mio paese e gli USA, colpevoli di aver creato varie bolle speculative, da quella finanziaria a quella immobiliare rovinando tanta middle class e working class, mandandola per strada, e tanti investitori internazionali con la maledetta Lehman Brothers, sceglierei il mio paese. Inoltre oggi in USA la middle class è ancora in difficoltà per la Deregulation e la delocalizzazione delle fabbriche dagli USA verso l'estero e molta gente sta perdendo il posto di lavoro come anche in Europa, causa la globalizzazione dei mercati. Non è che lì c'è il paradiso e quì moriamo di fame ! Oggi poi vedi che imbecille hanno eletto, un anti free-trade ed un isolazionista che non andrà molto lontano con le sue balle.
    Per quanto mi riguarda il mercato immobiliare è pieno di squali al di là della geografia e bisogna stare molto attenti. Franco è una delle persone più oneste che ho conosciuto.
    Un saluto. Edvige.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Edvige,

      ti ringrazio del commento, mi dai la possibilità di mettere in risalto degli aspetti che riguardano la Florida.

      Quello che tu dici è corretto in parte: la Florida è grande ed esistono zone più o meno interessanti come anche da noi, non si può generalizzare. Sarebbe come dire che in Italia con 100.000 € puoi comprare solamente un appartamento da 100 mq. Questo può essere vero in una zona ma può non esserlo in un altra (come insegna giustamente Franco).

      Comunque a titolo di informazione, dove opero io, con la cifra di 80-100k non compri solo 2/2 in Condo, ci sono anche ottime opportunità tra le Single Family Home che hanno costi molto più contenuti.

      Il Property Manager è colui che ti permette di dormire sonni tranquilli anche dall'altra parte dell'oceano ed è giusto che venga pagato. Ti assicuro però che al netto di tutti i costi il ritorno dall'affitto è superiore all'Italia e sopratutto ti genera un cashflow garantito.

      Sono d'accordo con te che oggi ci sono ottime occasioni in Italia, sono 16 anni che opero nel mondo delle aste immobiliari ma quando si tratta di proteggere il patrimonio e di generare una rendita mettendo una casa in affitto in Italia mi vengono i brividi!

      Per qualsiasi domanda sono a tua disposizione

      Robert

      Elimina
  3. Interessante, ci sarò al webinar!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luca, mi fa piacere.

      Ti aspetto al webinar, scoprirai un altro mondo

      Robert

      Elimina