Relax Immobiliare -Il primo blog per aspiranti investitori immobiliari: 5 domande KILLER per scovare l'affare!!

mercoledì 12 dicembre 2012

5 domande KILLER per scovare l'affare!!

Dietro ogni appartamento o una casa, c'è un venditore. L'obiettivo è quello di trovare il venditore. Colui che è disposto ad abbassare il prezzo.Noi investitori usiamo la parola scovare i don't wanters ossia i venditori motivati.

In questi anni di esperienza nel settore immobiliare e grazie anche alla mia esperienza come agente immobiliare ho testato centinaia di domande " killer" che mi svelano se si tratta di un venditore motivato oppure di un normalissimo venditore!

Fate come gli investigatori ,fate le domande giuste e agite in base alle risposte che vi daranno .

Conoscere l'efficacia di queste domande " Killer" e' costato a me e a Marco anni e anni di tentativi e ore di lavoro e invece tu puoi oggi prendere spunto da queste domande e trarne un vantaggio personale e comunque testarle a tuo piacimento.

Ecco le domande killer piu' efficaci ....

Il venditore non vi dirà che egli è disposto ad abbassare il prezzo. Il vostro compito sarà quello di individuare prima di fare un'offerta e, soprattutto, mettere tutte le probabilità dalla tua parte per essere accettato.

E 'ancora necessario porre le domande giuste.

Propongo due serie di domande che vi darà indizi sulla motivazione del venditore, nonché informazioni utili per fare un'offerta che il venditore con buone possibilita' accettera'.

  1. Quanto tempo fa  ha comprato? Questa è una domanda che ha un duplice scopo. Se il venditore dice "10 anni fa" sai, a seconda del periodo quanto puo' aver pagato l'immobile .Sai anche che se aveva un mutuo ha pagato buona parte del suo debito alla banca.
  2. Quanto lo ha pagato ?Se il venditore risponde tenetevi da conto questa preziosa informazione se non risponde ditegli solo che eravate curiosi di sapere come sono aumentati i prezzi rispetto al periodo in cui aveva acquistato l'immobile.
  3. Quando e ' che avete deciso di mettere in vendita l'immobile?Questa informazione e' preziosa perche' se e' poco tempo il proprietario potrebbe essere meno restio a trattare sull'immobile ,ma se ad esempio e' da piu' di 4 o 5 mesi significa che l'immobile non e' molto competitivo e quindi anche lui puo' averlo compreso .
Passiamo ora alle domande piu' importanti da fare durante una visita dell'immobile .
Sono domande un po' piu' dettagliate e forse non da tutti avrete risposte ,ma sono quelle che vi daranno o meglio vi spalancheranno le porte dell'offerta creativa .
Queste tecniche sono da utilizzare ovviamente se non avete una squadra creata secondo i consigli dei corsi avanzati .
Infatti se volete intraprendere questa seconda attivita' di investitore immobiliare dovete sapere che la vostra squadra una volta creata fara' per voi questo compito di selezione .
Ma ipotizziamo che non l'avete la squadra ritorniamo alle domande piu' "pressanti".

  1.  Questa è una bella casa, perché sta vendendo? Lasciate che sia  il venditore a parlare e ascoltate attentamente la risposta . Si impara molto di più sulle sue motivazioni che da tutto il resto della conversazione . Vi dirà forse anche le cose che non devono essere rivelate. Ecco quelle che volete sentirvi dire e che vi devono far scattare il "segnale" affare in vista !!!Stiamo divorziando ,siamo eredi ,siamo in lite con il vicino ,abbiamo da saldare un prestito personale,ci trasferiamo per motivi di lavoro fuori citta'.Tutte queste risposte sono pensa fonte di studio dei miei studenti dei corsi avanzati e che permettono non solo di fare ottimi affari ,ma anche di poter effettuare la cessione del preliminare senza anticipo .Se vuoi approfondire chiedimi gratuitamente via email lo special report " cessione del preliminare" scoprirai cose nuove!
  2. Deve vendere per forza o valuta anche l'eventuale affitto?Anche questa domanda svela retroscena interessanti.Se ti dice che valuta anche l'affitto puo' non essere l'ideale venditore che cerchiamo ma come devi sapere negli investimenti immobiliari si trova sempre il lato positivo e si puo' tentare una opzione di locazione acquisto con riscatto ,ma se invece ti dice che non vuole affittare e vuole solo vendere allora si che un ottima soluzione per fare un offerta creativa.


Come avete visto non stiamo parlando di prezzo ,ma stiamo parlando di motivazioni.
Ho concluso affari senza anticipo con offerte anche di 50 mila euro piu' basse per via delle elevate motivazioni del venditore e a volte non ho concluso affari per offerte quasi a prezzo pieno ( prezzo richiesto dal venditore) .
Le motivazioni hanno in qualunque mercato un importanza fondamentale .Conoscerle o insegnare alla tua squadra a saperle scovare faranno la differenza tra un aspirante investitore o un investitore di successo.
Ricorda una cosa in qualunque "campo professionale" devi conoscere le regole del gioco prima di partecipare ad esso e piano piano migliorare le tue perfomance con il crescere della tua esperienza e della tua autostima.
Tutte le obiezioni che invece ci facciamo a noi stessi del tipo non ho soldi, non e il momento per investire , non fa per me sono solo "protezioni" della nostra linea di comfort.
Insomma a volte per pigrizia o per paura di fallire non ci proviamo neanche.
Investire in immobili e' un gioco e anche tu puoi partecipare ,basta che conosci le regole.

Francesco Gentile.
Staff relax immobiliare.


Nessun commento:

Posta un commento