Relax Immobiliare -Il primo blog per aspiranti investitori immobiliari: Cessione del preliminare un calcio alla crisi finanziaria!!

mercoledì 12 settembre 2012

Cessione del preliminare un calcio alla crisi finanziaria!!

Stiamo attraversando un periodo molto critico dal punto di vista finanziario.
Quello che si sente di piu' e' la mancanza di sicurezza sul nostro futuro e l'incertezza rende statici e ferma ulteriormente l'economia .
Come spiego nei miei corsi di formazione on line il lato positivo che se una persona si ferma un attimo e riflette puo' trovare degli spiragli positivi e sfruttare la crisi a suo favore.
Prendendo spunto dall'ultima crisi immobiliare nel 1993 si possono imparare diverse cose interessanti.
In quel periodo io nascevo come agente immobiliare e alle prime armi visitavo immobili per acquisirli e metterli in vendita .
Quando facevo valutazioni dell'immobile il proprietario mi tirava fuori il preliminare di quando aveva acquistato la sua casa e mi faceva vedere che l'immobile lo aveva pagato di piu' di quanto valesse  oggi.
Purtroppo c'era la crisi e quindi o vendeva ai prezzi attuali o doveva aspettare.
Non trovi delle similitudini con il mercato attuale?


Altra cosa che ricordo era la discreta presenza di investitori immobiliari che mi faceva visita per chiedermi di trovargli immobili con certe caratteristiche per effettuare un preliminare ,ristrutturarlo e rivendere il preliminare.

Ho fatto concludere molti affari a investitori  che approfittavano della crisi immobiliare del 1993.
Poi il mercato piano piano e' risalito per terminare con la bolla dei prezzi in euro.
La stessa cosa sta accadendo oggi ,questa crisi ha permesso a investitori immobiliari come me di muoversi nel mercato immobiliare con tranquillita' e potere contrattuale .
Chi conosce le regole del gioco oggi e' destinato ad arricchirsi velocemente .

Allora se anche tu sei spaventato dalla crisi attuale non sarebbe il caso di valutare l'entrata nel mercato immobiliare del 2012?
Forse non lo hai ancora fatto perche' pensi di non avere soldi ed esperienza.

Allora io ti consiglio di studiare le tecniche della cessione del preliminare.

Questo metodo legale permette con pochi soldi di poter gestire l'intero immobile e guadagnare sulla rivendita del preliminare una volta migliorato l'alloggio e trovato il giusto venditore.

Lo sai che una caparra minima puoi  ad esempio gestire un immobile opzionato a 80000 euro e rivendere l'immobile a 100000 e riprendere indietro la tua caparra ed in piu' i 20000 di guadagno?
Sicuramente per un principiante e' molto piu' semplice iniziare ora dove le occasioni fioccano che non tra 3 o 4 anni dove la ripresa del mercato introdurra' maggiori concorrenti.
Quello che ti posso consigliare e' molto semplice ;studiare ,studiare le regole del gioco e poi cominciare a visitare immobili e trovare venditori particolari e motivati che ti permetteranno di conoscere un nuovo modo di investire ed uscire dalla ruota del criceto.
Io posso solo stimolarti a valutare il momento storico in cui ci troviamo e che sarebbe un peccato un domani dire a te stesso ...... " se solo lo avessi fatto prima".
Ricorda quindi la CESSIONE DEL PRELIMINARE ti permette con pochi soldi e conoscendo le regole di arrichirti ed essere finalmente libero finanziariamente e dare un bel calcio alla crisi.
Buon business da Marco

2 commenti:

  1. Ma all’atto notarile chi si presenta, tutte e tre le parti?
    Che prezzo viene dichiarato in atto?
    Se si dichiara il prezzo che realmente l’acquirente ha pagato, come vengono indicate nell’atto le somme, parte al venditore , parte a chi cede il compromesso?
    Oppure l’operazione si svolge diversamente, si fa prima la cessione di compromesso, incassando la vecchia caparra + la plusvalenza, si comunica al venditore il nome del nuovo acquirente ed all’atto vanno solo il proprietario ed il nuovo acquirente?
    Come viene tassata la plusvalenza?
    Io che compro su che cifra pago le tasse?
    Grazie

    RispondiElimina
  2. Ciao prima dell'atto si stipula il secondo preliminare mediante scrittura privata e si incassa la differenza ( positiva) e al rogito vanno il nuovo acquirente e il venditore.
    La plusvalenza sulle cessioni non e' prevista agevolata al 20 % .
    Se e' una sola operazione occasionale non si usa versare nulla ,se diventa continuativa va sui redditi l'anno dopo .
    Se compri la casa intestandotela paghi le normali tasse,imposta registro al 3 % prima casa o al 10 % seconda casa sul valore catastale oltre notaio e spese fisse.

    RispondiElimina