Relax Immobiliare -Il primo blog per aspiranti investitori immobiliari: Ecco perche' un investitore immobiliare guadagna soldi .......

martedì 31 gennaio 2012

Ecco perche' un investitore immobiliare guadagna soldi .......

Vi voglio presentare un amico di Relax immobiliare che puo' esservi molto utile per quando vorrete elevare alla potenza la vostra LEVA .

Come spiegato nei miei post precedenti la leva e' indispensabile per raggiungere la liberta' finanziaria e arricchirsi in maniera veloce con gli investimenti immobiliari .

Io vi spiego nei miei corsi come comprare case senza soldi o senza anticipo  e quando ci riuscirete sarete a cavallo , ma quando le vostre operazioni immobiliari  passerrano ad un livello successivo , piu' elevato avrete bisogno di consigli su come fare leva con i mutui bancari .

Il professionista si chiama Gianluca di Mutui.com che ci rilascia gentilemente questo post su come richiedere un mutuo.
Buona lettura da Marco

Ecco a voi l'articolo di Gianluca di Mutui.com.
.


E' arrivato il momento di comprare casa e di richiedere un mutuo. Ma come si fa a chiedere un mutuo? Quali sono le procedure da seguire? Innanzitutto sono richiesti alcuni prerequisiti: essere cittadini italiani, o cittadini di stati membri dell'Unione Europea o cittadini stranieri (extra-UE) con residenza in Italia ed avere un'età non superiore ai 75 anni alla scadenza del mutuo.

Il rapporto con la banca vero e proprio si sviluppa in cinque momenti diversi. Il primo è rappresentato da un colloquio preliminare, in cui viene dato un assenso puramente verbale. Il secondo è quello della presentazione vera e propria della domanda di mutuo, accompagnata dalla necessaria documentazione. Dato che ogni banca segue una sua procedura, è consigliabile richiedere subito un elenco completo dei documenti da presentare. Segue la fase istruttoria in cui verrà valutata la richiesta di mutuo e, se tutto procede positivamente, la banca provvederà ad emettere una delibera di concessione del finanziamento. Il passaggio finale è quello della firma davanti ad un notaio del contratto di mutuo e della relativa ipoteca.

Il momento più significativo di tale procedura è rappresentato dal colloquio preliminare, perché è in questa occasione che vi viene fornito il preventivo mutuo più adatto alle proprie esigenze ed è su questa base che sarà possibile confrontare le offerte di più istituti di credito. Grazie ad Internet questo momento è, oggi come oggi, in larga parte anticipato. Ciò non significa che non ci sarà un colloquio preliminare, ma che una parte di esso (quella più specificatamente del preventivo) viene svolta rapidamente e a distanza, tramite strumenti di comunicazione telematici, con un enorme risparmio di tempo.

E' pertanto, necessario, approcciarsi a questa fase con le idee chiare sulle aspettative e sulle esigenze da soddisfare, in modo da scegliere la tipologia di mutuo più adeguata. Il preventivo del mutuo, contestualmente, conterrà tutte le informazioni necessarie: l’importo finanziabile, la durata, il tipo di tasso, le spese aggiuntive. In alcuni casi potrete trovare allegato anche il cosiddetto Prospetto ESIS, il modulo informativo (non vincolante per la banca) che raccoglie tutte le principali informazioni relative al prestito.
di Gianluca. Mutui.com

Nessun commento:

Posta un commento